Quali sono i farmaci di fascia C

Sono classificati in fascia C i farmaci non mutuabili con obbligo di ricetta. Appartengono a questa categoria circa 3.800 specialità -  tra cui antidolorifici, antinfiammatori, antidepressivi, anticoncezionali, etc. – per le quali non è previsto alcun rimborso da parte del Servizio Sanitario Nazionale, ma è necessaria la prescrizione medica.

Per l’acquisto di questi farmaci le famiglie italiane spendono ogni anno 3 miliardi di euro. Un esborso considerevole, che potrebbe essere contenuto in maniera significativa con un provvedimento di liberalizzazione che consentisse anche alle parafarmacie - dove è già d’obbligo la presenza di un farmacista – la vendita in fascia C, come è già avvenuto per i farmaci da banco (o da automedicazione).

Il Movimento Nazionale Liberi Farmacisti ha calcolato che la liberalizzazione dei farmaci da banco ha prodotto in sette anni 1,8 miliardi di risparmi per i cittadini, 5.492 nuove aziende e 8.000 nuovi posti di lavoro.

Copyright © 2015 - Via Michelino, 59 40127 BOLOGNA - Codice Fiscale e Registro Imprese di Bologna 00865960157 - PARTITA IVA 03320960374
Privacy Policy | Cookie Policy

Il sito www.liberalizziamoci.it utilizza i cookie, analizzando la tua navigazione sul nostro sito web e per consentirti di navigare su questo sito nel migliore dei modi. Il sito www.Liberalizziamoci.it non consente l’invio di cookie di “terze parti”.
Procedendo con la navigazione accedendo a un qualunque elemento sovrastante questo banner acconsenti all’uso dei cookie sul tuo dispositivo.
Potrai modificare le tue preferenze in qualsiasi momento previa consultazione della sezione "Cookie Policy".