Come lavorare per un’agenzia di traduzioni

Le agenzie di traduzioni online sono, al giorno d’oggi, molto diffuse poiché offrono dei servizi linguistici sempre più richiesti e che si rendono necessari per consentire ad aziende, istituzioni e privati di tutto il mondo di comunicare tra loro. L’agenzia di traduzioni si propone, dunque, come un intermediario della comunicazione tra lingue diverse. Si tratta di un compito importantissimo, soprattutto nell’era della globalizzazione, poiché tramite i servizi che offre, l’agenzia di traduzioni velocizza e agevola gli scambi commerciali, politici, economici o interpersonali tra Paesi.

Come spiegato da Espresso Translations – agenzia di traduzioni – l’agenzia di traduzioni funge da tramite tra il traduttore madrelingua e i suoi clienti ai quali offre principalmente servizi di traduzione, interpretariato, trascrizione, sottotitolazione e localizzazione (servizio che si occupa di adattare tutti i contenuti tradotti al Paese estero, curandone anche gli aspetti culturali e normativi).

Tra i settori più d’interesse per il mondo delle traduzioni online ci sono in particolare: Arte, Commercio, Cucina, Design, Diritto, Economia e Finanza, Editoria, Giornalismo, Immigrazione, Informatica, Moda, Medicina, Scuola, Spettacolo, Tecnologia, Turismo. Leggi questo approfondimento per maggiori informazioni.

IL TRADUTTORE PROFESSIONISTA

Il traduttore è quel professionista che conosce alla perfezione almeno una lingua straniera (viene richiesto il livello C1) e che traduce dalla lingua straniera di sua conoscenza verso la sua lingua madre per garantire sempre un risultato accurato e di qualità. Il traduttore, infatti, non si deve limitare a tradurre un testo in modo letterale: spesso è importante che il contenuto da tradurre venga compreso appieno e adattato al contesto culturale di destinazione.

I REQUISITI DI UN TRADUTTORE FREELANCE

  • Come abbiamo accennato, un traduttore professionista dovrà mirare a tradurre nella propria lingua madre dalla lingua che ha studiato e per la quale si è qualificato a scuola e all’università. Gli stessi traduttori bilingue preferiscono spesso lavorare in una sola lingua. Il compito di tradurre è carico di responsabilità e bisogna assicurare accuratezza e perfezione.
  • Il traduttore possiede, oltre alle sue eccellenti capacità linguistiche, anche capacità di scrittura e di cura di qualsiasi testo.
  • Un traduttore specializzato in un unico e ben definito settore è molto più ricercato di un traduttore che si propone per tutti i settori della traduzione. Le agenzie scelgono spesso di lavorare con traduttori con anni di esperienza lavorativa in un particolare settore (medico, finanziario, editoriale, legale…) dato che i lavori richiedono conoscenze pratiche o specializzate.
  • Nel settore della traduzione, i traduttori affidabili e responsabili sono molto ricercati. Il rispetto delle scadenze spesso fa la differenza tra progetti di successo e quelli di fallimento. Pertanto, il rispetto costante delle scadenze è una qualità essenziale che le agenzie di traduzioni richiedono.
  • Un buon traduttore assicura risultati di qualità: controlla il lavoro svolto prima di consegnarlo rileggendolo ed effettuando un controllo ortografico.
  • Un’agenzia di traduzione preferisce sempre lavorare con freelance che possano semplificare il loro lavoro: è importante che il traduttore si dimostri flessibile e disponibile ad accogliere anche i lavori più improvvisi e di urgente consegna.
  • Un buon traduttore freelance deve essere abile nell’uso dei popolari CAT tools o di tutti gli strumenti online che rendono il lavoro traduttivo più facile e veloce.

POSSIBILITA’ DI LAVORO PER I TRADUTTORI

Per un traduttore assunto come dipendente le mansioni possono variare a seconda dell’ufficio in cui capita. Nelle agenzie di traduzione, invece, i compiti sono più o meno divisi a seconda delle dimensioni dell’agenzia. In quelle più strutturate c’è chi si occupa di traduzione o di revisione, chi del controllo qualità, chi degli aspetti grafici o delle tempistiche dei progetti, chi invece di interfacciarsi con i clienti. Sono tutte mansioni che, in un modo o nell’altro, afferiscono al processo traduttivo.

Il traduttore freelance lavora tranquillamente da casa, ma viene, in ogni caso, sottoposto alla supervisione di un Project Manager. Il Project Manager è colui che affronta un lavoro di traduzione in maniera progettuale attuando la pianificazione, guidando un team e tenendo il rapporto con il cliente.

IN CONCLUSIONE

Il lavoro di traduzione è carico di responsabilità e richiede una certa formazione, esperienza e professionalità. Non ci si può improvvisare traduttori, come non si può pensare di ottenere risultati accurati ricorrendo ai numerosi programmi di traduzione automatica presenti in rete.

I traduttori lavorano costantemente con l’intento di apportare cambiamenti significativi nella comunicazione tra persone e aziende in tutto il mondo.